La Salerno Kontrol diventa partner della Schneider Electric: scopri tutti i particolari

Scritto il & salvato in News.

Ha inizio ufficialmente la partnership tra la Salerno Kontrol e la Schneider Electric, società leader nel settore dell’energia elettrica e dell’automazione, con una storia di oltre 170 anni.

L’accordo tra le due realtà nasce, innanzitutto, per il comune settore di interesse, nello specifico il controllo e la supervisione dei processi, la fornitura e la distribuzione dell’energia, il monitoraggio e il controllo dell’energia, la gestione delle utenze (illuminazione, ventilazione, ascensori, allarmi anti-intrusione, ecc.), la gestione intelligente delle reti elettriche, la sicurezza, l’automazione dei processi.

ecoxpert

La mission aziendale della società tedesca, nel corso del tempo, si è innovata, puntando verso l’obiettivo di fornire un’energia sicura, affidabile, produttiva ed efficiente. In particolare, puntando sull’efficienza del servizio, è possibile avere una riduzione immediata fino al 30% dei costi energetici. Tutto ciò attraverso la supervisione di un esperto: l’EcoXpert.

L’EcoXpert è un professionista certificato da Schneider Electric sulle soluzioni di efficienza energetica, attraverso una formazione dedicata e continuativa. Il programma EcoXpert, a cui la Salerno Kontrol ha aderito, prevede una partnership esclusiva tra i nostri professionisti e la Schneider Electric al fine di garantire soluzioni adatte ad ogni esigenza, ma in un’ottica innovativa, volta al risparmio e all’efficienza del prodotto energia.

Un EcoXpert sarà in grado di fornire servizi quali la valutazione degli edifici, la progettazione e installazione di soluzioni innovative, personalizzandole e mantenendo sempre alti gli standard di qualità. Tutto ciò può avvenire attraverso un processo di formazione continua da parte della Schneider Electric unita alla decennale esperienza della Salerno Kontrol.

Per scoprirne di più visita anche il sito internet del nostro nuovo partner: http://goo.gl/RAL4OT

Energia pulita. L’Italia fa un passo in avanti, scopri di più sui nostri servizi nel campo delle rinnovabili

Scritto il & salvato in News.

Sono 8.054 i comuni d’Italia  in cui sono presenti fonti energetiche rinnovabili. A rilevarlo è stato il Rapporto di Legambiente Comuni Rinnovabili 2014, realizzato con il contributo del GSE e presentato alla Fiera Solarexpo di Milano, che ha registrato per il 2013 l’aumento della diffusione di tutte le fonti rinnovabili (solare fotovoltaico, termico, idroelettrico, geotermico, impianti a biomasse e biogas integrati con reti di teleriscaldamento e pompe di calore).

rinnovabile

Le potenzialità per continuare in questa direzione, creando anche vantaggi per le bollette di famiglie e imprese, sono oggi rilevantissime. Con scelte lungimiranti si può arrivare nel 2020 a 250mila occupati nelle energie pulite (in Germania sono 400mila) e a 600mila nel comparto dell’efficienza e della riqualifica­zione in edilizia.

Fai una scelta oculata, approfitta anche delle detrazioni Irpef: saranno al 65% fino al 31 dicembre 2014! Gli impianti di energia rinnovabile sono il futuro e Salerno Kontrol può aiutarti nel tuo obiettivo!

Fonte: www.lavoripubblici.it

Link di riferimento: http://goo.gl/KY9574

Spese, chi paga? Proprietari o inquilini? Ecco la nuova tabella oneri: inseriti anche cablaggio, videosorveglianza e antincendio

Scritto il & salvato in News.

Dopo quasi quindici anni viene rinnovata la tabella per la ripartizione dei costi tra proprietari degli immobili e inquilini.

La nuova tabella nasce dall’accordo tra Confedilizia (rappresentante dei proprietari) e i sindacati degli inquilini Sunia, Sicet e Uniat. In essa rientrano finalmente le novità normative e tecnologiche come, tra gli altri, il cablaggio dei condomini, i sistemi di videosorveglianza, gli impianti antincendio, l’installazione di antenne satellitari.

litigio

Per il presidente della Confedilizia, Corrado Sforza Fogliani, “le numerose voci  comprese nelle varie sezioni (ascensore, autoclave, impianti di svariato tipo, parti comuni, parti  interne, portierato, pulizia) tengono conto di novità tecniche negli ultimi anni sempre più diffuse,  come gli impianti di videosorveglianza e l’impiantistica centralizzata di flussi informativi.”

Il  principio seguito consiste “in una rigorosa delimitazione degli ambiti di spesa”, a proposito della  quale la Confedilizia cita come esempio l’antincendio: al proprietario spettano l’installazione e  la sostituzione dell’impianto, oltre che gli acquisti degli estintori, mentre manutenzione ordinaria,  ricarica degli estintori, ispezioni e collaudi fanno carico all’inquilino.

Fonte: www.confedilizia.it

Link di riferimento: http://goo.gl/tIByku